Quanto spesso pubblicare su social e blog?

Scrivi un commento
social media marketing
Quanto spesso pubblicare su blog e social
Se ti piace, condividi!

Una delle domande che mi vengono fatte più spesso durante le consulenze o i corsi è “Quanto spesso bisogna pubblicare su social e blog?” Provo quindi a risponderti in questo articolo. Piccola anticipazione: non troverai formule magiche, numeri perfetti e regole troppo rigide, ma qualche consiglio pratico da cui partire.

Quanto tempo serve per gestire social e blog?

Quando faccio i corsi o durante le consulenze mi piace partire dalla teoria (perché usare i social, perché avere un blog, perché è tanto importante avere una strategia a guidare le nostre scelte) per arrivare poi alla pratica, per analizzare la specifica situazione della persona che sto seguendo.

Parliamo quindi di quali contenuti creare, dove pubblicarli, come scriverli e quanto spesso pubblicarli. Non sempre in quest’ordine però! Molte volte infatti la frequenza di pubblicazione è la prima domanda che mi viene fatta perché è quella più collegata al tempo da investire: “Quanti post devo pubblicare sui social? E quanti articoli devo scrivere al mese nel blog? Ho abbastanza tempo?”. Se è un dubbio che hai anche tu, bene!

Sì, perché è giusto porsi il problema fin dall’inizio. È importante essere consapevoli che sono attività che richiedono tempo e impegno oppure, come ripeto spesso, si rischia di partire con tanto entusiasmo e di perdersi poi per strada.

Quanto spesso pubblicare sui social e sul blog

Se fai un giro in rete troverai parecchi studi e articoli sulla frequenza di pubblicazione sui social e sui blog. Io diffido delle risposte troppo nette e assolute in questo campo (della serie “se vuoi avere successo pubblica almeno 2 post al giorno, al mattino e alla sera”. Ma prima o dopo i pasti? A stomaco vuoto o pieno? E se ne pubblico uno in meno che succede?). Le ricette preconfezionate e rigide, secondo me, non funzionano. Ogni attività ha caratteristiche proprie, un pubblico di riferimento specifico, argomenti diversi che si prestano in maniera differente al racconto.

Da qualche parte bisogna però pur cominciare e a me piace partire dai dati. Buffer e Hubspot, per esempio, hanno pubblicato 2 studi costruiti su una grande quantità di dati che derivano dai moltissimi pagine e profili social gestiti attraverso le due piattaforme. Le ricerche, che trovi alla fine di questo articolo, sono interessanti e ci dicono per esempio che il problema non è solo la pubblicazione troppo rada, ma anche quella troppo frequente, che stressa e annoia i follower portando a risultati controproducenti.

C’è un però. Queste ricerche riguardano soprattutto realtà molto grandi (per darti un ordine di misura: lo studio mostra, tra le altre cose, come solo chi ha più di 10000 fan su Facebook dovrebbe postare più di una volta al giorno) che si pongono il problema di quante volte al giorno pubblicare, mentre forse tu ti stai chiedendo quanti post alla settimana. Come fare quindi a stabilire il giusto numero per le attività più piccole come freelance, negozi, artigiani e pmi? Di solito durante le consulenze e i corsi parto da 4 domande.

1- Che cosa ti aspetti di ottenere dai social o dal blog?

Sembra una domanda semplice, in verità è spesso la chiave di tutta la strategia. Sapere quali obiettivi vuoi raggiungere con la tua comunicazione online è importante perché in base a questo serviranno contenuti e impegno diverso. Se stabilisci che la pagina Facebook è centrale per la tua strategia devi fare in modo di trovare il tempo per gestirla e probabilmente un solo post a settimana sarà poco.

2- Quante cose hai da dire?

Partendo dal presupposto che c’è sempre e comunque qualcosa da raccontare, molto dipende dal settore. È ovvio che ci sono argomenti che si prestano maggiormente a essere comunicati e altri più difficili. Temi più semplici e veloci da trattare e altri più complessi. L’importante è riuscire a trovare il giusto equilibrio che ti permetta di scrivere sempre cose che interessano il tuo lettore, che sia informando, insegnando, emozionando o semplicemente regalandogli una risata.

3- Cosa fanno i tuoi competitor?

Come si muove chi ha un’attività simile alla tua? Fai un’analisi sia dei tuoi concorrenti. Sia di quelli diretti, sul territorio, che di quelli online.

4- Quanto tempo hai a disposizione?

Qui vince la sincerità. Mettiti a tavolino e fai una stima delle ore che puoi dedicare a social e blog. Se non ne hai idea, annotati per 1 o 2 settimane come usi il tuo tempo.

5- Quanto tempo impieghi?

Anche questo punto è importante. Per esempio, se stabilisci che hai 4 ore alla settimana per curare la tua comunicazione online, ma sai anche che per scrivere un post del blog te ne servono 5, perché hai un argomento molto complesso che ti richiede ricerche approfondite, diventa difficile porsi come obiettivo pubblicare un post del blog a settimana.

Ripetere come un mantra: piano e calendario editoriale

Lo so, finisco sempre su piano e calendario editoriale, ma non mi stancherò mai di ripeterlo! Avere chiaro fin dall’inizio dove vuoi andare e quali mezzi vuoi usare è indispensabile per non sprecare tempo ed energie e per ottenere risultati. Sono questi gli unici due strumenti che possono dirti qual è il numero giusto di post per te perché:

Non esiste il numero perfetto di post o la frequenza di pubblicazione ideale. Meglio la qualità e la costanza che la quantità. Meglio un post in meno, ma ben fatto e con un obiettivo chiaro.

Stabilisci quanto spesso scrivere tenendo conto delle domande sopra e sii costante. Riesci a scrivere un solo post al mese nel blog? Fai in modo che chi ti segue aspetti questo appuntamento fisso e quest’unico articolo varrà molto di più di averne scritto uno a settimana ma di fretta, senza avere qualcosa di particolarmente interessante da dire.

Spero di aver risposto alla domanda e prima di salutarti ti lascio qualche link utile:

Non sai da dove partire per costruire il piano editoriale o non sai come gestire la tua comunicazione online? Con la consulenza troveremo assieme la strategia più efficace per farti conoscere e promuovere la tua attività, i tuoi prodotti e i tuoi servizi?

Se ti piace, condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *